Processo produttivo

In ogni fase del processo produttivo Labiotre, l’estratto viene mantenuto a basse temperature al fine di non alterarne sia le proprietà organolettiche che le funzionalità.

Scopri

Processo produttivo

In ogni fase del processo produttivo Labiotre, l’estratto viene mantenuto a basse temperature al fine di non alterarne sia le proprietà organolettiche che le funzionalità.

Scopri

Estrazione


Il processo estrattivo adottato da Labiotre permette di estrarre gli attivi della droga in tempi ridottissimi lasciando inalterati e bilanciati i costituenti del fitocomplesso originariamente contenuti nella pianta.

Labiotre utilizza nei propri impianti solo i seguenti solventi di estrazione per uso food: acqua, etanolo, propilen glicole, glicerina, olii vegetali.

Concentrazione


La concentrazione dell’estratto con recupero del solvente viene effettuata sottovuoto, il che consente di ridurre notevolmente i tempi di produzione.

Essiccamento


La fase di essiccamento viene condotta con un metodo esclusivo che, grazie ad uno specifico metodo di granulazione, porta all’ottenimento di FFLG (Free Flowing Labiotre Granules) costituito da granuli di dimensioni pressoché uniformi aventi le seguenti caratteristiche:

Altissima scorrevolezza Consente l’ottenimento di capsule e compresse di peso e durezza uniformi, con una minima perdita e maggior produttività nella fase di produzione di solidi orali.
Velocità di dissoluzione Risulta molto più elevata rispetto ai convenzionali estratti secchi in polvere. Questo si riflette in una più alta biodisponibilità ed una migliore cinetica degli attivi dell’estratto.
Aspetto elegante Nelle bustine orosolubili o solubili è pressoché assente la formazione di polvere all’atto dell’apertura della confezione.
Possibilità di rivestimento L’estratto granulare può essere anche rivestito con opportuno agente per l’ottenimento di granuli a rilascio controllato o resistenti a pH specifico.

Estrazione


Il processo estrattivo adottato da Labiotre permette di estrarre gli attivi della droga in tempi ridottissimi lasciando inalterati e bilanciati i costituenti del fitocomplesso originariamente contenuti nella pianta.

Labiotre utilizza nei propri impianti solo i seguenti solventi di estrazione per uso food: acqua, etanolo, propilen glicole, glicerina, olii vegetali.

Concentrazione


La concentrazione dell’estratto con recupero del solvente viene effettuata sottovuoto, il che consente di ridurre notevolmente i tempi di produzione.

Essiccamento


La fase di essiccamento viene condotta con un metodo esclusivo che, grazie ad uno specifico metodo di granulazione, porta all’ottenimento di FFLG (Free Flowing Labiotre Granules) costituito da granuli di dimensioni pressoché uniformi aventi le seguenti caratteristiche:

Altissima scorrevolezza Consente l’ottenimento di capsule e compresse di peso e durezza uniformi, con una minima perdita e maggior produttività nella fase di produzione di solidi orali.
Velocità di dissoluzione Risulta molto più elevata rispetto ai convenzionali estratti secchi in polvere. Questo si riflette in una più alta biodisponibilità ed una migliore cinetica degli attivi dell’estratto.
Aspetto elegante Nelle bustine orosolubili o solubili è pressoché assente la formazione di polvere all’atto dell’apertura della confezione.
Possibilità di rivestimento L’estratto granulare può essere anche rivestito con opportuno agente per l’ottenimento di granuli a rilascio controllato o resistenti a pH specifico.